Il mister e i suoi pensieri..

Avrei un bel po’ di sassolini da togliermi dalle scarpe, ma visto che certa gente non merita nemmeno lo spreco del mio prezioso tempo, preferisco, come fatto durante tutto l’anno, e non tutte le squadre del girone l’hanno fatto, concentrarmi sul mio gruppo, sulla mia squadra preferita, su un gruppo di amici oserei dire.

Solitamente sono uno molto pratico, a cui non piace far complimenti ma preferisce che siano gli altri a giudicare se le cose son state fatte bene o male, ma sta volta mi costringete a sbilanciarmi!

A Settembre, come tutti penso, ero dubbioso, ma non è che ci saranno casini tra i due gruppi, ma i nuovi mi seguiranno, e i vecchi si aspetteranno favori, come farò a far andar d’accordo ragazzi di età diversa, con teste diverse e nemmeno molto facili, come? come? come?, semplice, ho scoperto pian piano di avere a che fare con un gruppo di persone davvero intelligenti, simpatiche, e pure brave a giocare al pallone che praticamente da sole hanno creato una squadra, e che squadra. Poi le prime difficoltà, le prime discussioni, le prime sconfitte e i primi infortuni, il gruppo gente, il gruppo ha permesso di superare senza molta fatica tutte le difficoltà, sono iniziate ad arrivare le vittorie, una dopo l’altra, grandi soddisfazioni, qualche delusione ma sono passati 9 mesi e posso dire che ognuno di voi mi ha regalato qualche cosa, mi ha arricchito come allenatore, come esperienza ma soprattutto come persona.

Vince         Ti sei dimostrato anche quest’anno di altra categoria, costante durante tutto l’anno, uno dei pochi giocatori “seri” in squadra. Sei stato utilissimo anche per i tuoi colleghi che sono migliorati molto grazie a te.

Michel       La mia più grande soddisfazione, da Bergoro a Chicco e Robur, la metamorfosi da verme a farfalla passando sopra un gatto. Esempio da seguire per tutti, mai una polemica, utile per il gruppo, peccato che a causa della mia morosa non giocherai mai. J

Luca          Solo una parola, grazie! Sinceramente all’inizio non ti vedevo preso e invece erano veri i mille infortuni, i mille impegni. Sei arrivato fino alla fine giocando davvero poco ma facendoti sentire in squadra, posso solo chiederti scusa per il poco utilizzo ed esserti riconoscente. Ancora più da esempio.

Zanna        Che dire, il poeta del blog è un leader di stronzate, in doccia fai spazientire i compagni ma in campo è davvero una piacere vederti giocare. Troppi infortuni ti hanno frenato ma sei davvero fortissimo la dietro. Anche quest’anno è stato davvero un piacere passare del tempo con te!

Teo            O caspita, il cavallo pazzo, imbizzarrito, il polemico è diventato saggio. Grande annata Teo, dalla sinistra al centro sei stato decisivo. Vederti calmo in alcuni frangenti di partite è stata una goduria. Continua così

Samu         Wow che passione, no, non con zanna, ma per il calcio. Non ti pensavo così bravo sinceramente, gran terzinala Sam, altri 10 anni di carriera a questi livelli, potresti essere l’erede di elio, o il mio visto come giocano i tuoi bimbi.

Gigi           La mia valvola di sfogo, senza di te come farei, grazie per la pazienza nei miei confronti, bè pure io con te ne ho avuta parecchia. Il numero 10 più atipico della storia, ma che gran cuore. Quando l’impegno da i suoi risultati. Giovani, non prendete esempio. J

Ciro           Nemmeno un espulsione, nemmeno un urlo ooo, a “4”3 anni sei ancora uno dei più veloci, pensaci bene per settembre! Dagli inizi insieme dove tu presidente io vice tiravamo le fila di una squadra di amici a questa splendida annata con altri amici, qualche scazzo come sempre ma sono orgoglioso di averti avuto anche quest’anno al mio fianco, o io al tuo.

Targa         Ehi, ma questo tamarro alla fine mi sta pure simpatico, in campo non ti può discutere nessuno, fuori da parte mia solo belle cose, ti auguro di finirla di fare il scemo con le donne ma soprattutto alla prossima cena devi spaccarti. Complimenti luca, nonostante tutto sei una bella persona eheh

Dario         Bè di passi avanti ne abbiamo fatti Dario, ai primi allenamenti mi contestavi pure gli starnuti, poi pian piano abbiamo trovato il nostro equilibrio e ho scoperto che sei pure un bel pirla, eheh, avevo in ballo una scommessa, altro che 5 gol, e me l’hai fatta vincere. Bravo bomber, complimenti davvero, continua a crescere di testa e sarai ricordato come il più forte di tutti i tempi.

Ale            Cavolo, ma a conoscer le persone vedi cosa si impara? Tu impara a rimanere di umore più stabile, per il resto vai benissimo così come sei. Ma gli ingegneri non erano precisi? Meccanico ale, meccanico. Sono felice di averti conosciuto meglio, ora aspetto di lavorar con te. Sul campo? Niente da dire, il più tecnico in assoluto per me.

Gallu         Giovanni di notte ti sogna che gli rubi il the, ma cosa gli hai fatto?! Quest’anno tra mononucleosi distorsioni bande criminali e top hai giocato un po’ poco, ma l’anno prossimo farai la differenza, mi ricordo quando ti vedevo piccolo a casa tua mentre io mi ubriacavo con tuo fratello, meno male che se venuto su comunque bene!

Bossi         Sei l’unico sulla faccia della terra che mi ha mandato a quel paese ed è ancora vivo! Sei anche tu una piacevolissima sorpresa, di poche parole ma come mi fai pisciar dal ridere tu parlando del San Pietro non l’ha mai fatto nessuno. In campo gran lottatore, gigi oramai ha scelto, sarai tu il suo erede, auguri Luca

Bone          Eri partito benissimo, poi hai perso un po’ di fiducia e hai iniziato a rubare in magazzino! Eheh grande Bone, sempre presente al giovedì, sempre a disposizione, mai una contestazione, spero ti sia divertito, perché ci sono ancora anni da passare insieme sui campi e in moto.

Martin       Che anno Cap, nel nostro piccolo spero di averti dato qualche momento spensierato e di gioia, anzi, per la gioia ora hai la tua piccolina e ci pensarà lei. Sei stato un esempio in questi anni per tutti, ora fatti sto anno di ferie ma sai già che tornerò a stressarti molto presto!

Elio            In campo la tua parte la fai sempre, e per la società sei fondamentale, passione fatta uomo, sempre allegro e a far casino, è grazie a te se oggi alleno questa gran squadra.

Ti sono riconoscente per tutto quello che riguarda me e il San Pietro. Chiedo pubblicamente scusa a tua moglie per tutte le volte che ti ho strappato dalle sue braccia.

Lele           Dopo due partite si fa male l’attaccante più forte, noooo, mmm, chi se ne frega, ho conosciuto un ragazzo d’oro in compenso, amante del calcio e del divertimento, per alcuni periodi sono stato il tuo migliore amico eheh da settembre sarò di nuovo il tuo allenatore e anche grazie al tuo ritorno sono sicuro che sarà più dura per tutti..gli altri!

Andre        Tu mi stavi proprio sul ca..o, e invece, e invece hai fatto subito storie a fine luglio, a settembre la cataratta, a gennaio danimarca, ma sei stato un grande, sempre a chieder formazioni, a far programmi per l’anno prossimo, schemi, storie, avventure, insomma, a parte alla play, per il resto non vedo l’ora di riaverti a disposizione, anche per delle belle bevute.

Tex            Ti conosco appena, da poco sei con noi ma penso ci resterai per molto tempo, debutto con gol e impegno costante in allenamento, serietà, pazienza e negli anni diventerai una colonna della squadra. mmm il furgoncino che ho visto non sarebbe male per le trasferte giovane campioncino

Facche       Bè poche parole, ci conosciamo da anni, sei uno dei miei migliori amici e sono orgoglioso di aver raggiunto la serie A insieme a te, sei stato utilissimo teo, certo che potresti farla sta visita per l’anno prossimo. Grazie per i preziosi suggerimenti, per avermi sostituito quando non potevo e per le magie alla cena di Rovate, un po’ di amaro in bocca per l’assenza alla festa finale, rimedierai alla prossima cena.

Luca          Altra colonna della squadra, e in tribuna sei uno spettacolo, ma ti volevo chiedere, non ci sono modi illegali per accedere al fondo cassa della società e pagare una bella cena per festeggiare la promozione? Dirigente del presente e del futuro, gran passione e attaccamento alla causa. Complimenti

Tifosi         Bè grazie a tutti, non vi nomino uno per uno perché potrei dimenticare qualcuno ed essere troppo di parte con chi mi ha sempre dato una mano nelle formazioni , ma le partite sono più belle se ci siete anche voi a tifare a bordo campo. A commentare a fine partita e a fare un po’ di critica. Spero che la squadra sia riuscita a ripagare la vostra passione. Grazie a tutti di cuore!

Da parte mia siete tutti alla grande riconfermati per manifeste doti umane e calcistiche, siete riusciti nell’obbiettivo di creare una squadra che si sappia divertire insieme indipendentemente dai risultati, che rimangono comunque importanti viste le vostre qualità, grazie a tutti per l’anno passato insieme, per le risate che mi avete regalato, per la correttezza con cui avete preso atto delle mie decisioni e per aver riportato San Pietro in serie A. Sia chiaro, questo è un ringraziamento per l’annata, non certo un ringraziamento per un risultato raggiunto, un obiettivo tira l’altro e sapete già tutti qual è il prossimo!

Annunci

9 Responses to Il mister e i suoi pensieri..

  1. tex ha detto:

    l’unica cosa che posso fare dopo aver letto questo post, è ringraziarti… quelle due righe mi fanno capire che allora hai veramente acquistato tutto il mio cartellino e di conseguenza, faccio parte della squadra… grazie per avermi fatto esordire sabato ma, sopratutto ringrazio te e tutti i miei nuovi compagni per avermi accolto fin da subito… grazie… per il pulmino non c’è nessun problema.. basta solo che samu parla con i pezzi più grossi del clero…

  2. Dionigi Tettamanzi ha detto:

    Navigavo su internet e mi colpi questo sito organizzato da un bravo toso..sulla richiesta del pulmino io acconsentirei subito, ma prima dovrò parlare con il mio Collaboratore Don Samuele Eddy reja Pietrobon..vi faremo sapere

  3. La Campana ha detto:

    Certo che un squada migliore a cui fare da stemma non potevo sceglierla… mai lette parole così sincere e toccanti, mai visto due gruppi trasformarsi così facilmente in un UNICO, FORTE GRUPPO, sempre allegro, sempre concentrato, sempre con tanta voglia di giocare a calcio tutti assieme per arrivare ad obiettivi importanti…
    l’anno appena trascorso è stato uno degli anni più belli a cui ho assistito… ragazzi un allenatore così non si è mai visto: un insegnante sia in campo che fuori… la vera colonna della squadra è lui che è riuscito a miscelare due forze che ad inizio anno sembravano completamente lontane, ma che alla fine si sono dimostrate capaci di poter ottenere tutto…
    peccato per quelle persone che non hanno potuto giocre molte partite, ma sono cmq state determinanti per l’armornia della squadra, e per la vittoria finale…
    ora non mi resta che aspettare il prossimo anno per potervi rivedere giocare e puntare all’unico obiettivo della stagione…

  4. cappuccetto rosso e il lupo ha detto:

    ..c’era una volta, una storia piena di parole, sorrisi e palle lunghe..c’era una volta, e ci sarà ancora..gioie e dolori, amore e soprattutto odio.
    ..e poi ci saranno gesta, viaggi e matrimoni..
    ..ma questa è un altra storia..e la vivremo aspettando..ancora insieme..per poi ripartire..ancora..

  5. Lucio ha detto:

    noooo, non ci credo…mou ma che combini? ti devo chiamare Mou, Cappuccetto o come? E hai detto anche le bugie…avrò il mio bel da fare in B…dai che depistaggio è?O signur…poveri noi!
    Dai, buone vacanze e ci vediamo l’anno prossimo.

  6. Saana -3- ha detto:

    Grazie mister per le belle parole, mi danno la conferma che l’obiettivo che perseguo ogni anno è stato raggiunto: far parte di un gruppo con cui sia piacevole condividere tempo e emozioni, anche fuori dalle linee che segnano il campo.
    Visto che il campionato è finito posso permettermi di dare un consiglio a compagni e avversari che è del tutto disinteressato. Non pretendo di insegnare niente e costa fatica anche a me rispettarlo: ha tutto più senso se non permetti che la maglia diversa ti impedisca di trovare nell’avversario una persona che in altre circostanze non avresti difficoltà a considerare amico.
    Il CSI è pieno di giocatori che ci riescono benissimo o di squadre intere ispirate da questa idea, ricordo le tigri di Gallarate e l’olcellese con la quale addirittura c’è un rapporto vivo anche fuori dal campo. Non discuto che poi durante la partita vinca l’agonismo e l’adrenalina e che possa anche capitare qualche episodio spiacevole, ma è lo spirito che è totalmente diverso.
    Per questo non capisco la selva di anonimi, Mourinhi e cappuccetti rossi che durante l’anno sono intervenuti nel blog. Non li capisco per 2 motivi.
    Il primo è l’anonimato: la verità è evidente a se stessa, non aver paura di dirla se ci credi, se nascondi il tuo nome sai di mentire. Per inciso, forse non lo sai ma anche nei blog l’anominato non esiste e sappiamo ogni volta da dove scrive il PC mittente, sapendolo eviti di sembrare stupido. Il clima del nostro blog è ispirato alla simpatia, gli avversari che sono intervenuti nel rispetto presentandosi con il loro nome, anche con delle critiche, non hanno ricevuto offese (e se è capitato è stato certo un errore), recentemente penso ad esempio ad Al del Sacconago, non saremo mai d’accordo ma è bello discutere.
    Il secondo è lo spirito sadista. La volontà di seminare zizzania e alimentare il rancore per il gusto di vedere l’effetto che fa mi sembra robetta piccina piccina. Ma non pretendo di risolvere il labirinto della tua mente complessa e sei libero di proseguire se credi, ma non fare il superiore se poi qualcuno perde la pazienza e ti lancia insulti, d’altra parte è quello che vuoi.
    Questo è il mio pensiero e il mio sforzo.
    Dopodiché mi rimane solo da complimentarmi con il SACCONAGO per la promozione, con le TIGRI di Gallarate e con il BERGORO per la grinta che spero verrà premiata con la promozione. Mi dispiace sinceramente poi per gli amici di OLCELLA che hanno di poco mancato l’eccellenza, spero mi perdoneranno però se sono contento di giocare con loro l’anno prossimo.
    Con ciascuna di queste squadre e con altre in futuro spero di vivere delle belle sfide, senza sconti ma con più sorrisi.

  7. OM ha detto:

    Ma prendere le parole che si scrivono nei bolg, gli attacchi, le battute, i nomignoli che vengono inventati proprio come un forma di quell’amicizia con maglie diverse che Sanna va a spiegare nel suo intervento nooo?!…non ci si vede che due, forse 4 se qualche squadra si ritira, volte all’anno; e magari poi le tensioni della partita non lasciano spazio a scambi amichevoli, e allora perche non scrivere un sacco di cazzate sui blog?è stato divertente punzecchiarvi, e lo faremo ancora…con voi e con le tigri, e magari con qualche nuovo A-vversario.
    In fondo per tutti noi è una passione, un gioco che ci diverte, ci fa sudare e arrabbiare, ma lasciamo che le parole siano solo tali, che i lamenti o gli insulti che possono volare siano parti del momento, episodi di un sano attaccamento a una maglietta, a una squadretta ed a degli amici che solo per noi che ci siamo dentro hanno chissa quale importanza…finita la partita amen…agonismo e adrenalina in campo, birretta e 4 cazzate fuori.
    A nome dell’ OM Sacconago posso dire che ci siamo divertiti con gli uccellini, i cappuccetti rossi e i lupi, i mou, i wolverine, gli anonimi e quant’altro.
    Siamo dei rompi coglioni, e l’avrete di certo capito.
    Il fatto che il prossimo campionato ci vedrà ancora rivali, non può che portare altri interventi tra i vostri articoli…e altri nomignoli!
    Fateci l’A-bitudine cari ragazzi.
    Tante belle cose…e lunga vita alla regina!…del Celebrità naturalmente!
    OM Sacconago, il Mister

  8. Lucio ha detto:

    Non pretendo di cambiare quello che sei o quello che è il tuo gruppo, è solo un mio pensiero che puoi interpretare come meglio credi, da parte mia è solo uno scambio civile di opinioni tra gli allenatori della prima e della seconda classificata.
    Quindi ritieni di sostituire i momenti di amicizia che in campo, secondo te, non ci possono essere con continui, ripetuti, reiterati “punzecchiamenti” durante tutta la stagione? evidentemente abbiamo un modo diverso di pensare e di vivere la passione comune e di intenderla in maniera opposta, ma ognuno è libero di divertirsi come meglio crede.
    Io come allenatore accetto e giustifico un contrasto duro, un sano agonismo, l’adrenalina che si crea durante soprattutto alcune partite, ma scusa se gli insulti non possono far parte del nostro mondo e non possono essere giustificati a priori, certo può capitare, non siamo santi nemmeno noi e sul blog alcune risposte a punzecchiamenti non sono state adeguate nemmeno da parte nostra, ma non devono essere considerati un abitudine, parte del gioco addirittura, mi sa che abbiamo due diversi modi di intendere il calcio a livello amatoriale.
    Ci sta la battutina, ci sta la competizione e qualche sfotto, ma quella che inizia e finisce in campo o sui blog il giorno dopo visto che comunque in ballo non c’è nient’altro, poi nessuno a ucciso nessuno per l’amor di dio, ma visto che anche tu hai una bella passione per questo sport, fai sacrifici, impieghi del tempo e ci tieni ad avere un bel gruppo di amici che si impegnino in campo e si divertano fuori, penso che allora almeno una cosa in comune ce l’abbiamo e ritengo che anche a te, se qualcuno dall’esterno cercasse di sminuire quello che hai creato con tanta passione insieme ad altre persone, destabilizzare il tuo piccolo mondo con continue critiche (sacco di cazzate), battutine, suggerimenti indesiderati o insinuazioni possa dare fastidio, perchè è solo un fastidio quello che si crea, nulla più, come le zanzare nelle notti d’estate, ci si gira dall’altra parte e si riprende a dormire serenamente, e se poi vieni a sapere che questa zanzara ha fatto probabilmente il tuo stesso percorso, a me viene addosso un po’ di tristezza. Di buono c’è che ora sappiamo per certo da dove arriveranno future zanzare fantasiose e riusciremo a prendere come tali gli eventuali interventi “spiritosi” nel blog, rimane comunque la speranza che si capisca che il gioco è bello quando dura poco e che per divertirsi sarebbe meglio voler giocare in due, nella speranza che magari, un giorno, qualche avversario vi possa fare dei complimenti per come siete in campo ma anche fuori, ti saluto.

  9. OM ha detto:

    …mi spiace che vi siate sentiti cosi tanto infastiditi, ma era un modo per giocare…lo abbiamo fatto anche con le tigri di gallarate, e ciò nonostante con alcuni di loro è nata amicizia e rispetto…a questo punto visto che come dite si gioca in 2, forse non siete il compagno di giochi più adatto a noi…e mi dispiace…non posso fermare chi dei nostri scrive o scriverà sul vostro sito, ma a malincuore dopo un cosi lungo tuo intervento, e preso della fastidiosa zanzara, per quanto mi riguarda farò solo da spettatore ad eventuali commenti.
    Buon proseguimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: