Pagelle della quinta giornata

Con super rapidità, ecco le pagelle con commento di Bruno.

TIA 6: Torna dopo due partite di sosta; se non fosse per i tre gol subiti sembrerebbe una giornata
tutto sommato tranquilla. A guastare il rientro tra i pali dell’estremo difensore cassanese sono
proprio i tre gol sui quali poco nulla poteva fare. Prende un’ammonizione un po’ stupida
per reiterate proteste durante la partita contro l’arbitro che gli costano mezzo voto in meno.
PARLANTINA

BARO 4: Completamente fuori fase e in balia degli attacchi avversari; si lascia spesso infilare,
sbaglia anche l’appoggio più semplice e perde in più di un’occasione il suo uomo. Non è più
il baluardo difensivo ammirato lo scorso anno. Un po’ di riposo potrebbe giovargli per trovare
concentrazione e forma. INGUARDABILE

SAMU 5: E’ il reparto difensivo ad essere messo sotto la lente d’ingrandimento in questa partita,
e il laterale esterno non sfugge all’osservazione. Gli sfugge invece più volte l’esterno avversario,
scatenando le ire giustificate del proprio allenatore; passa da partite di buon livello a prestazioni
molto sotto tono. ALTALENA

TEO 6,5: Torna a macinare chilometri come al suo solito; sfiora il gol fortunoso come nella scorsa
partita. Si fa tutta la fascia trascinandosi anche la lingua che a fine partita gli arriva a terra; fa valere
il fisico con gli avversari staccando di testa, anticipando e mettendo sempre il piede nei contrasti.
RUGBISTA

DAMO 6,5: Torna a giostrare il centrocampo e lo fa con una prestazione quasi maiuscola. Il campo
corto non lo mette in difficoltà; aspetta e temporeggia sull’offensiva avversaria, alza il baricentro
quando la sua squadra è in difficoltà e appoggia la fase offensiva. Sbaglia a non fidarsi del proprio
mancino quando gli capita l’occasione. Stremato esce a metà ripresa. METRONOMO

LELE 6,5: Un po’ più sotto tono rispetto all’ultima partita; trova un gol incredibile che da la
possibilità alla squadra di ridurre lo svantaggio; la sua prestazione però è come sempre maiuscola
perché una giornata buia può capitare a tutti. Se però una giornata buia vale un 6,5 in pagella ben
venga. INSTANCABILE

TOTO 5,5: Non è la sua giornata e lo si vede dal gol clamoroso che si mangia davanti alla porta;
cerca la giocata di classe quando avrebbe potuto sicuramente fare meglio con un tocco mancino.
Qualche buona giocata ma nulla di più. Un peccato per una punta del suo calibro. EGIDIO
CALLONI

GALLU 6: Entra a inizio ripresa al posto di Baro e si posiziona sulla fascia; da lui partono le azioni
più pericolose con i cross al bacio per Toto e Lele. Quando poi la partita inizia a farsi nervosa fa
vedere che non ha timore di niente e nessuno. Prima o poi lo vedremo partire anche dal primo
minuto. COUTINHO

MORENO 6: Cerca di fare il possibile per buttarla dentro; la punta bianco blu è ancora a secco
e nemmeno oggi trova fortuna. Le potenzialità sono tante, ma sfortunatamente le occasioni per
trovare il gol non vanno a buon fine; lotta tanto con il fisico che è la sua arma vincente, ma la porta
avversaria resta ancora inviolata. ALLA RICERCA DEL GOL PERDUTO

ALE sv: Entra giusto il tempo per dare una putrellata ad un avversario che lo mette ko: il suo
tasso di resistenza è ancora molto basso dato che è costretto a lasciare il campo dopo 5 minuti. IN
APNEA

GIORGIO sv: Buttato nella mischia a 5’ dal termine, viene schierato come seconda punta nel
tentativo di ridurre lo svantaggio. Ha di fronte un avversario di tutto peso che gli impedisce le
giocate. Sicuramente fuori forma e condizione dato che anche lui torna dopo due partite di assenza.
RECUPERABILE

LUCIO 6: Schiera sicuramente una delle formazioni migliori disponibili al momento; il suo intento
è sicuramente portare a casa i 3 punti oltre a fornire una buona prestazione. Tarda forse a sostituire
Baro evidentemente spaesato sin dal primo minuto di gioco. Non è fortunato quando tenta la canta
Carrieri, dato che deve rivedere subito la sostituzione. SFORTUNATO

EXTRA

Breve commento alla partita: l’inizio non è certo dei più entusiasmanti; subito sotto due a zero, la
squadra tenta di reagire e trova il gol del momentaneo 2-1 a pochi minuti dalla fine del primo tempo
che vuol dire speranza. Nella ripresa le opportunità ci sono, ma la scarsa precisione sotto porta
lascia il risultato immutato. La mazzata finale arriva con il 3° gol avversario.

Non si può certo continuare a parlare di sfortuna, di episodi o di errori arbitrali; sono alibi che non
reggono più dopo 5 partite con solo 3 punti portati a casa e ben 4 sconfitte. Sicuramente da rivedere
un po’ i meccanismi di gioco, questo sconosciuto che latita clamorosamente nei momenti più
importanti. Bisogna ritrovare la grinta e la rabbia messi nella seconda metà dello scorso campionato
che portò la squadra a sfiorare addirittura il 3° posto in classifica.

 

Annunci

One Response to Pagelle della quinta giornata

  1. Lucio ha detto:

    Tengo a precisare che questo è il pensiero di Bruno, io non ho sentito piangere per sfortuna (a parte con l’OM e lo rifarei) di episodi o di errori arbitrali…non vedo una squadraccia che gioca male e va in campo molle o senza grinta…certo perdendo nessuno è contento (forse) ma ognuno ha il suo pensiero e va rispettato, preferirei cmq che se ci fossero critiche da fare alla squadra si facessero nello spogliatoio…non tramite il sito o il blog…grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: