Redivivi

17 settembre 2012, lunedì

Ci eravamo lasciati così, con un bel filotto di fine campionato e la vittoria nel torneo Leleale (http://www.leleale.it), raggiunta ai rigori dopo una bella finale giocata davanti ad un gran pubblico.

La nuova stagione è ufficialmente cominciata con l’amichevole di Sabato 15 Settembre, contro gli avversari del Mezzana.

La partita, giocata in un pomeriggio decisamente estivo, ha visto due squadre abbastanza imballate, è arrivata una vittoria risicata (4-3), ma  per lunghi tratti abbiamo dominato senza però riuscire a concretizzare gli sforzi.

I gol del San Pietro, per la cronaca, sono stati segnati da Emanuele Andreazza (2), Matteo Salmaso e Salvatore Caronia.

E’ stata l’occasione per vedere all’opera due dei nuovi acquisti, Giorgio e Ray, e per far riprendere confidenza col campo a giocatori fermi da un po’ causa infortuni.

Ci aspettano altre amichevoli, per provare a trovare il bel gioco che ha caratterizzato il finale della scorsa stagione  e per rodare ulteriormente i nuovi acquisti. All’ inizio del campionato mancano ancora tre settimane, ma ci vogliamo far trovare pronti per provare a fare la stagione che “sogniamo” da 3 anni, e che non siamo mai riusciti a fare per colpa degli infortuni e per colpa nostra.

 

 

Annunci

LE PAGELLE DI LUCIO!

1 dicembre 2011, giovedì

MICHEL 6 Poco impegnato si fa trovare prontissimo nell’unico vero tiro in porta della gara, risulta perfetto con i piedi, reattivo e attento tra i pali e incerto nelle uscite. UNO E TRINO

BARO  6,5 Dopo qualche settimana si rivede il muro di inizio stagione, puntuale e preciso nelle chiusure, insuperabile nel gioco aereo e oggi prova anche qualche sganciamento improvviso. Alle 17 vai a dormire?  UOMO DELLA NOTTE

TEO 7 Vedi sopra e in più ha il merito di segnare a inizio ripresa, dopo tre settimane riesce a terminare la partita senza occhi neri. PANDA

LELE 6,5 Continua a migliorare in mezzo al campo, segna come non mai e fisicamente è in grandissima condizione, ammonizione evitabile gli costa mezzo voto. LEADER

ALECARRIERI 6,5 Sufficiente la prestazione, dialoga bene e si propone con intelligenza, in fase difensiva perde qualche volta l’uomo ma il capolavoro lo compie terminata la partita salvando la mascotte. EROE

GALLU A. 6,5 E’in forma e si vede, corre, lotta, segna un bel gol e gioca bene moltissimi palloni, si mangia un gol enorme ma vista la prestazione nel complesso lo perdono. MAI DIRE GOL

TOTO 6,5 Oggi sfrutta a dovere lo spazio concessogli dai difensori facendo quasi sempre la cosa giusta nel modo giusto. Sfortunato nel non trovare il gol, fortunato la sera prima. POKER STAR 

D’AMO 7,5 Un quarto d’ora praticamente perfetto, due gol belli belli, un assist al bacio e partita chiusa, ecco che significa avere quattordici titolari. MAN OF THE MATCH

BOSSI 6,5 D’incoraggiamento, entra e contribuisce a chiudere la partita, poi non si capisce col difensore, l’arbitro non capisce lui e viene espulso incredibilmente. Vittima per oggi ma per il futuro ARMA IN PIU’

SAMU 6 Entra a partita chiusa per puntellare la difesa, aiuta a mantenere inviolata la porta e si spinge in avanti solo nei momenti opportuni. Salta le lezioni da allenatore e poi come finisce il derby? BIGIONE

GALLU D. 6 Piedi pregiati che si notano subito e condizione in crescita, prestazione un po’ condizionata dalla confusione nel finale ma qualche numero e la buona volontà la fa vedere. Ti pensavo FIGLIO UNICO

MISTER 7 Predica calma e ne viene fuori un’ottima prestazione. Cambi azzeccati al momento giusto e vittoria che risulta netta e convincente.  SODDISFATTO

LUCIO 8 Perché facendo io le pagelle questa settimana devo alzarmi un po’ la media e l’autostima. STUPENDO

MONICA  10 Risponde come sempre presente, sopporta i capricci del fotomodello che c’è in ognuno di noi e resta a fotografare anche le azioni di gara. PAPARAZZA

TIFOSI 10 il numero è in costante ascesa e la cosa fa veramente un gran piacere a tutti i membri della squadra. GRAZIE GRAZIE GRAZIE

MICHELE MARK 3 Preferiscono lavoro e famiglia alla foto di squadra del S.Pietro. INCONCEPIBILE

ELIO 5 Lui almeno preferisce le donne (intese come sue calciatrici) e sarebbe da 7 per essere venuto a far la foto, ma maglia da portiere e pantalone elegante era veramente troppo. OSCENO


S.Pietro – Calcagni/Balconi: 5-0

1 dicembre 2011, giovedì

C’è profumo di bel calcio a Cassano dove si affrontano due squadre con evidenti interessi commerciali in comune, S.Pietro sponsorizzato “Calcagni” contro i Liga-boys guidati dall’eterno Gigi Cozza e manco a dirlo sponsorizzati e non solo “Calcagni”, lasciate ai dirigenti le contrattazioni e gli accordi commerciali per le stagioni a venire si scende in campo, mister Bruno sceglie Michel tra i pali con Baro marcatore, Teo secondo difensore, sulle fasce AleCarrieri e Gallu A. con capitan Lele in cabina di regia e Toto punta, in panchina si accomodano AndreCalcagni,Samu, D’Amo, Gallu D e Bossi (bentornato). Partiamo e si capisce subito che siamo in palla e molto più concentrati di sette giorni fa, dopo una decina di minuti con un sostanziale equilibrio iniziamo a prendere possesso del gioco, siamo più precisi del solito e parecchio pericolosi, segniamo con l’ormai solito Lele su azione di calcio d’angolo e ci rendiamo pericolosi più volte, colpiamo una traversa clamorosa e un palo, dietro rischiamo poco e per quel poco Michel è pronto e reattivo. Nell’intervallo siamo sereni, stiamo giocando benino e anche se il vantaggio è minimo c’è la consapevolezza di poter continuare a fare bene e così è. Teo su punizione ci porta al doppio vantaggio poco dopo la ripresa del gioco e dietro continuiamo a non concedere quasi nulla, davanti creiamo molto ma non concretizziamo, il mister cambia Toto e AleCarrieri con Bossi e D’Amo che entrano subito in partita e la chiudono, prima D’amo serve un cioccolatino a Gallu A. per il 3 a 0 poi è Bossi che con un bel pallone di prima fa capire quanto potrà essere utile e consente all’assistman precedente di servire il poker con una staffilata di prima anch’essa nell’angolino basso. Entrano anche Samu per puntellare la difesa e Gallu D. per Gallu A. , il nuovo entrato imita Bossi servendo nuovamente D’Amo che fa il 5a0 fotocopia del precedente, resta solo il tempo per un brutto episodio sul quale non mi dilungo e qualche tentativo di entrambe le squadre di segnare altri gol. Prestazione positiva e vittoria convincente, ora però bisogna provare a dare un po’ di continuità.


LE PAGELLE DI ANDRE!

30 novembre 2011, mercoledì

MICCIA: incerto sulle punizioni ed in occasione del passaggio affrettato a Teo, buono nelle uscite. AFFRETTATO! 5

BARO: soffre il terreno e ci mette un attimo a prendere le misure all’avversario, nel secondo tempo soffre meno e riesce ad arginare la forza fisica avversaria. ZERO GRIP! 5,5

TEO: come Baro non offre una prestazione come quelle a cui ci ha abituato, il finale un po’ troppo sopra le righe sarebbe da evitare. ROCKY BALBOA! 5,5

LELE: ingaggia una battaglia col suo diretto avversario non mollando niente, pecca di ingenuità in occasione del loro gol su rimessa laterale. COMBATTENTE! 5,5

DADE: partita positiva per il nostro estroso compagno, riuscisse a trovare la porta un po’ di piu’ sarebbe letale. DRIBBLOMANE! 6

SAMU: la sua squadra di ragazzi ed il mancato campo segnato lo affliggono nel pre-gara, un po’ troppo impreciso in fase di impostazione ma scaltro nel trovare il gol beffando Max.  AFFLITTO ! 6

TOTO: è autore di una gran bella prestazione, gioca bene e resta calmo in campo realizzando 2 bei gol e sfiorandone un altro. MVP!7,5

ALE CARRIERI: nei pochi minuti giocati cerca di aiutare la squadra nella rimonta con una prestazione senza lode ne infamia. PALLEGGIATORE! 6

D. GALLU: entra e crea subito problemi agli avversari con belle giocate. PESSAIOLO! 6

D’AMO: non riesce a cambiare le sorti della partita entrando a gara in corso, ma non era facile. GENEROSO! 6

A.GALLU: macina i suoi soliti km e ci mette grinta e voglia come sempre, se il tiro si raddrizza saran dolori per tutti! BOMBAROLO!

MISTER: formazione e gestione dei cambi positiva, da lavorare su certe disattenzioni della squadra. CANA’! 6

LUCIO: si presenta al campo con i postumi di una notte brava LONG ISLAND! 8


Somma – S.Pietro : 6 – 3

28 novembre 2011, lunedì

Trasferta a dir poco ostica per il S.Pietro che sul campo di Maddalena non ha mai gioito, terreno di gioco che non si adatta certo alle nostre caratteristiche, in più il Somma del non più nostro Max è squadra decisamente fisica ed esperta che non nasconde l’obbiettivo di una pronta risalita in Eccellenza. Mister Bruno sceglie Miccia in porta, la premiata ditta Baro Teo dietro, in mediana il confermatissimo Lele con Samu e Dade sugli esterni e Toto punta, in panchina si accomodano AleCarrieri D’Amo Elio e i due Gallu. Primo tempo equilibrato con azioni da ambo le parti che si conclude sul 3a2 per i padroni di casa abili a sfruttare un paio di nostre clamorose ingenuità ma tutto sommato ce la stiamo giocando anche oggi e i gol di Samu e Toto ci tengono in corsa, qualche riflessione serena sugli errori commessi e ripresa affrontata con più attenzione apparente, per larghi tratti rispondiamo colpo su colpo ai Sommesi che si portano però sul 5a3 intorno al 45esimo sfruttando un buco centrale di Lele e una incertezza di Michel su calcio di punizione del bomber di casa, per noi ancora Toto timbra la prima doppietta in serie A. Da qui smettiamo di giocare con ordine, i cambi aumentano la nostra pressione alla ricerca del gol che potrebbe riaprire la partita ma ci espongono ai contropiedi di casa e giusto per completare l’opera all’ultimo minuto ecco anche l’ultimo regalo odierno con un calcio d’angolo per noi regalato agli avversari che lo trasformano nel 6 a 3 definitivo. Sconfitta meritata per i regali e le distrazioni fatte contro chi, per abilità ed esperienza, di certo non ne aveva bisogno, che ci servano di lezione gli errori odierni, sia quelli durante la partita che quelli commessi dopo il triplice fischio, andiamo avanti con serenità e fiducia immutata, miglioreremo certamente in tutto.


Le pagelle di toto!

25 novembre 2011, venerdì

Michel 6: partita poco impegnativa ma ha la bravura di restare concentrato fino all’ultimo salvando (in collaborazione con Samu) il goal che avrebbe potuto riaprire i giochi nel finale. Nulla da dire sul rigore perché battezza l’angolo e si butta… dall’altra parte… SVARIONATO

 Baro 6,5: gioca una buona partita temporeggiando costantemente sull’attaccante avversario e gli concede poco o nulla. Nel finale compie un’incursione centrale in stile Lele che non si tramuta nella prima gioia in campionato. Peccato.  CONCENTRATO

Teo 7: in collaborazione con Baro ha il merito di limitare i nostri avversari concedendo anche lui pochissimo. Prendere una pallonata assurda in pieno volto ma resta in campo con la vista offusca da un occhio rifiutandosi di uscire dal campo per riprendersi. WARRIOR

Damo 5: la giornata negativa capita a tutti e questa settimana tocca a lui e si capisce subito visto la difficoltà che ha nel saltare l’avversario sulla sua fascia. Spreca un ottimo invito di toto e viene sostituito dal Coach a fine primo tempo. Sarà colpa del brutto voto rimediato a scuola? ASSENTE

Ale Carrieri 6,5: meriterebbe mezzo punto in più per lo stupendo goal del vantaggio, ma il suo intervento scellerato da terra dentro l’aria ci costa il rigore e il provvisorio 2 a 1. Ci stupisce quando, dopo aver preso un calcione a gioco fermo, si limita a dire un “vai a cagare” al diretto avversario. L’anno scorso avrebbe reagito in maniera diversa. MATURATO

Lele 7,5: gioca il primo tempo come vuole il Coach, nel centro del centrocampo e del gioco. Nel secondo decide di far di testa sua e inizia a spingere realizzando il 2’ e il 3’ goal. DECISIVO

Toto 6: meno male che i passaggi rasoterra gli riescono. Calcia in porta più volte e più volte vanno sopra la traversa. Peccato che gli capitano tutte sul piede sinistro. E si vede che non è il suo piede. Ha il merito di non cadere nella provocazione costante dell’avversario più deficiente mai affrontato. EL CIABBATTA

Samu 6,5: entra in campo e fa quello che gli viene chiesto. Come già detto, salva il goal che avrebbe riaperto i giochi. ATTENTO

Gallu A. 6+: anche lui come Toto non centra la porta, ma il suo ruolo non è quello del goleador.  Si muove bene e da una mano sia in attacco sia in difesa. Chiude la prestazione con un richiamo a lui indigesto rispondendo in lingua etnica (chiedere a Gallu D. per la traduzione). INDOMABILE

Gallu D. s.v.: “Entra e dai tutto in questi 5 minuti” gli disse il Coach. Lui entra e 15 secondi dopo l’arbitro fischia la fine.  La domanda sorge spontanea? Che cronometro usa il Coach? Così non lo compriamo… ahahah… UMILIATO

Dade  5,5: entra e non ci delizia con i suoi dribbling in velocità. Si perde qua e là per il campo dimenticandosi di fare l’attaccante e non il centrocampista. FUORIFASE

Elio 3: prende le minacce e gli insulti da tutto lo spogliatoio chiedendo di evitare la solita discussione con l’arbitro per i cartellini, ma lui riesce a tramutare il discorso dai cartellini alle visite mediche. Perché disturba i compagni durante la ricerca della concentrazione del pre-partita e chiacchiera costantemente con il pubblico neanche fossero i compagni del circolino? ZABETTA

Coach 6,5: ascolta la squadra il martedì, il giovedì prova le soluzioni proposte e sabato la squadra gli risponde con una buona prestazione sia sul piano fisico sia gioco il quale porta al risultato voluto. Azzecca i cambi al momento giusto, tranne quello del povero Gallu D. Resta basito quando l’altro Gallu A. (detto “O CUGGINO”) gli risponde per le rime in calabrese. Avrà capito? Scherzi a parte, ha il merito di ascoltare e mettere in pratica le esigenze della squadra. BRAVO

Zanna 4: ma il guardalinee deve seguire o no la partita? Chiacchiera col pubblico e quando l’arbitro gli chiede se la palla fosse entrata sulla rimessa laterale sciagurata eseguita dagli avversari, lui risponde “NON L’HO VISTA”, ma non una, non due, bensì tre volte con tanto stupore da parte dell’arbitro. Fortunatamente porta gli occhiali! Saranno quelli giusti?DISTRATTO

Andre 7: quando si dice avere passione ed essere legato alla squadra. Sempre presente anche se infortunato. Questa volta gli tocca il ruolo del Dirigente scalzando dal trono degli intoccabili Elio (il vecchio è avvisato). Non si comporterà così solo perché ha paura di perdere il posto nel top 12 del sabato? Farà mica esplodere calcio poli nel Csi? Ai posteri ardua sentenza. LUCIANO  MOGGI

San Pietro supporters 10: presenti in ogni parte del mondo del Csi a sostegno della squadra. Alla squadra piace, ma loro preferirebbero il calcio giocato (e non hanno tutti i torti). Anche questo fa gruppo e morale. IRRIDUCIBILI


S.Pietro – Frassati: 3-1

22 novembre 2011, martedì

Dopo 2 sconfitte siamo chiamati a tornare alla vittoria, specialmente in casa, dove quest’anno non riusciamo ad esprimerci come gli anni passati.

 Avversario di turno i ragazzi di Fagnano del Frassati, formazione iniziale con Miccia, Baro, Teo, Ale Carrieri, Lele, D’amo e Toto. L’inizio non è entusiasmante, entrambe le squadre si studiano a vicenda e di tiri non se ne vedono molto. Pian piano incominciamo a prendere il sopravvento, dietro rischiamo pochissimo e Miccia è spettatore non pagante all’incontro, incominciamo a tirare e dopo qualche conclusione per prendere la mira Ale segna dalla distanza con un gran bel destro che termina in fondo alla rete. La squadra dopo il vantaggio non smette di spingere ma non riesce a raddoppiare il vantaggio e corriamo qualche rischio su un bel colpo di testa avversario che termina di poco a lato. La ripresa vede uscire Damo per Gallu A., continuiamo a esprimere un discreto gioco e ci rendiamo sempre piu’ pericolosi. Prima Toto di sinistro non riesce a raddoppiare, poi serve a Lele un delizioso assist che insacca di giustezza. Partita finita? Impossibile con noi, dopo appena un minuto il loro 9, ex Bergoro (davvero bravo..), appena entrato si procura un rigore e lo realizza. La partita potrebbe cambiare ma non subiamo nessun contraccolpo e continuiamo ad attaccare a spron battuto, 2 minuti dopo riportiamo ancora il vantaggio a 2 gol con Lele che tira dritto per dritto sotto l’incrocio. Nell’azione purtroppo il portiere avversario nel tentativo di intervenire gira male il ginocchio e si procura un brutto infortunio.. in bocca al lupo Dudu! 15 minuti fermi in attesa dell’ambulanza e finire di partita senza ulteriori emozioni. Avanti cosi’!